Protocolli certificati per il buon uso del sangue

La decisione di trasfondere il sangue e i suoi prodotti deve essere basata su una critica valutazione delle indagini cliniche e di laboratorio che devono chiaramente indicare che la trasfusione è indispensabile per salvare una vita o per evitare complicanze gravi. 

“Il bisogno della trasfusione, spiegano i dottori Eugenio Lo Gullo e Claudio Rossi, responsabili Frigoemoteca dell’Istituto Villa Aprica, può essere evitato con la prevenzione o la diagnosi precoce delle condizioni che causano l’anemia, con la correzione di un’anemia prima di un intervento chirurgico programmato, con l’uso di alternative alla trasfusione come l’infusione di cristalloidi e colloidi e con una buona pratica di anestesia e chirurgia”.

Nell’ambito della valutazione dell’uso terapeutico del sangue e dei suoi prodotti c’è una crescente consapevolezza di un utilizzo improprio per insufficiente, eccessivo o cattivo uso che contribuisce sia ad aumentare il rischio per il paziente, sia a determinare uno spreco di risorse con aumento della spesa sanitaria. 

“Lo stesso processo del buon uso del sangue per poter essere efficace dal punto di vista terapeutico e il più possibile sicuro deve essere realizzato tramite l’adozione di procedure validate sotto il profilo tecnico-scientifico, proseguono i responsabili. La terapia trasfusionale, di largo impiego in ambito ematologico, oncologico, chirurgico e cardiochirurgico, deve essere una necessità e una pratica routinaria all’interno dell’attività ospedaliera quotidiana e quindi finanziata con fondi dedicati. Il comitato ospedaliero per il buon uso del sangue, costituisce lo strumento più capillare per la diffusione e la verifica di corretti criteri in merito alle indicazioni trasfusionali, alla revisione delle linee guida, alla verifica sistematica degli standard d’assegnazione del sangue e dei suoi componenti, alla predisposizione di tutti gli strumenti atti a evitare l’errore trasfusionale, alla verifica dell’efficacia e al follow-up trasfusionale”.

 

X