Taglio del nastro all’Istituto Clinico Villa Aprica

Sono state inaugurate oggi le nuove aree dedicate alle degenze, alle sale operatorie e al parcheggio interno dell’Istituto Clinico Villa Aprica. A tagliare il nastro il dottor Paolo Rotelli, presidente del Gruppo ospedaliero San Donato, affiancato dal sindaco Mario Landriscina.

Le tre nuove aree, mostrate al pubblico presente, accolgono 5 sale operatorie dotate delle tecnologie attualmente più evolute e servite da una moderna centrale di sterilizzazione. Rinnovate anche parti delle degenze: 69 posti letto, suddivisi in 34 camere doppie e una camera singola, tutte con bagno privato. L’ampliamento dell’Istituto comprende anche le nuove centrali elettriche e termiche e il nuovo parcheggio interno da 105 posti auto, riservato a dipendenti e visitatori, entrato in funzione qualche settimana fa.

Questo primo lotto, inaugurato oggi, fa parte di un più ampio e ambizioso progetto di rinnovamento di Villa Aprica” afferma il dottor Renato Cerioli, amministratore delegato dell’Istituto Clinico Villa Aprica. “Abbiamo dato priorità all’aggiornamento tecnologico, grazie alle nuove sale operatorie che rispondono ai migliori standard mondiali, alle nuove centrali tecnologiche, al comfort alberghiero, garantito dalle nuove stanze di degenza e al miglioramento dell’accessibilità dell’ospedale, con il nuovo parking da circa 100 posti auto tanto richiesto dalla comunità comasca”.

Efficienza e cura si riflettono anche nella selezione delle componenti utilizzate: pavimentazione in ceramica rivestita da un “supermateriale” ecoattivo, antibatterico e autopulente per le degenze; pavimentazione in resina poliuretanica con rivestimento superficiale antibatterico, batteriostatico e elettrostatico per il blocco operatorio; illuminazione a led e cromoterapia applicata a tutti gli ambienti e arredamento completamente esente da formaldeide.

“Il Gruppo ospedaliero San Donato sta portando avanti un cospicuo programma di investimenti per l’ammodernamento dei suoi ospedali, 600 milioni la cifra complessiva, totalmente autofinanziata, di questi, 20 milioni sono stati investiti per la realizzazione di questo primo lotto” afferma il dottor Paolo Rotelli, presidente del Gruppo ospedaliero San Donato. “A Como il nostro Gruppo rappresenta un’importante realtà sanitaria con l’Ospedale S. Anna - ASST Lariana e l’Ospedale Valduce. La nostra offerta di cure si concretizza in 10.000 ricoveri all’anno che coprono il 20% dei ricoveri totali dell’area cittadina e quasi il 17% dei ricoveri totali della provincia. Per questo, alle migliaia di pazienti che ci scelgono perché si fidano di noi, vogliamo offrire il meglio non solo dal punto di vista clinico e diagnostico, ma anche strutturale”.

X